Come nascono le ricette migliori? TSCW 2019 e le nostre doti di cuochi

In U-Hopper teniamo molto alla scena scientifico-culturale della nostra città e ogni anno vogliamo dare il nostro piccolo contributo affinché gli eventi più importanti prosperino e si radichino sempre più nel nostro territorio.
È proprio il caso della Trento Smart City Week 2019, evento focalizzato sull’inclusività della trasformazione digitale, giunta al termine della sua terza edizione.

Smart City Week. Penserete che siamo un pò di parte (e forse si, avete ragione!), ma questa rassegna significa per noi due cose alquanto importanti.

Innanzitutto ci permette di toccare con mano che SI – Gott sei Dank – siamo sulla strada giusta! Il mondo con il quale ci misuriamo ogni giorno tra le mura del nostro ufficio parla una lingua molto, troppo smart rispetto al mondo esterno. D’altronde ci occupiamo di sviluppare tecnologie e innovazioni che permettono alle aziende, e quindi ai sistemi economici, di affrontare in maniera efficace i cambiamenti della digital transformation. Bellissimo – sì, sulla carta! Il rischio di tutto ciò è quello di sviluppare un ecosistema parallelo, ipertecnologico e all’avanguardia, ma purtroppo distanziato dalla realtà economica del nostro tempo e dalla società in cui viviamo. Ecco che eventi come la TSCW ci fanno ben sperare e ci fanno capire che gli sforzi quotidiani sono effettivamente utili all’ecosistema economico e sociale locale, nazionale e sovranazionale.

In secondo luogo, proprio in virtù del concetto precedente, quale altra migliore occasione di un evento basato sulla diffusione della cultura smart-digital per mettere alla prova le nostre stesse smart technologies? Avendo a cuore i temi  della Trento Smart City Week da un lato e il prosperare dell’ecosistema digitale al servizio della società e dell’economia dall’altro, abbiamo voluto monitorare la copertura Twitter dell’edizione 2019 della TSCW con Tapoi, la nostra soluzione di monitoraggio social.

Non è la prima volta che conduciamo un’analisi di questo tipo, ma questa volta abbiamo voluto dare un taglio diverso al nostro lavoro (si non siamo tutti smanettoni per fortuna!) per permettere a tutti coloro che ancora non hanno avuto modo di conoscerci in prima persona e di conoscere Tapoi attraverso le analisi condotte in passato, di mettersi comodi, imbracciare il proprio device e farsi coinvolgere dal nostro racconto – pronti?

Ricapitolando, qual è il tema?
Che cosa: monitoraggio della copertura Twitter di TSCW2019
Come: Tapoi, la nostra tecnologia di data intelligence basata su intelligenza artificiale e analisi semantica

Capitolo 1. A caccia di materia prima
Come ogni analisi che si rispetti abbiamo iniziato con il primo step essenziale: la raccolta dati! Vediamo se siete attenti… da dove? Twitter chiaramente! Abbiamo analizzato l’attività dell’account ufficiale della TSCW (@trentosmart) ma non solo. Abbiamo infatti incluso nelle nostre analisi anche l’attività dei numerosi account che hanno partecipato all’evento mediante l’utilizzo dell’hashtag ufficiale #TSCW19.

Quindi, per darvi qualche numero iniziale, abbiamo raccolto in totale 187 tweets che una volta analizzati hanno rivelato informazioni alquanto interessanti. Salta subito all’occhio come nella giornata di venerdì 20 settembre sia stato rilevato il picco dell’attività Twitter legata all’evento. Non solo, la copertura è poi andata scemando nei giorni successivi, fino alla chiusura della settimana. Con un minimo di contestualizzazione si può comprendere la ragione di questo fenomeno: nonostante la TSCW fosse arrivata in città già nella giornata di lunedì 16 settembre, il programma prevedeva l’avvio ufficiale delle attività aperte al pubblico solamente nella giornata di venerdì 20 settembre con una cerimonia di apertura – motivo del boom social.

In parallelo eravamo curiosi di acquisire alcune informazioni ulteriori sull’attività dell’account ufficiale @trentosmart.

I numeri dell’evento, messi a confronto con l’edizione del 2018, ci mostrano che la TSCW del 2019, oltre ad essersi svolta durante un’intera settimana, ha visto numeri simili all’edizione precedente. Tuttavia, il tratto comune rimane la popolarità social dell’evento in coincidenza del primo giorno di eventi rivolti al pubblico e soprattutto della cerimonia di apertura.

Capitolo 2. Ricorda di seguire una (e dico una) ricetta per volta.
Bene, abbiamo raccolto la materia prima. Ora si cominciano a mettere insieme gli ingredienti, per preparare qualcosa di commestibile (sapete anche voi che non è sempre scontato!).
Ed è qui che entrano in scena i nostri cuochi dei dati, che sviluppano i modelli di analisi sulla base dei quali la materia prima viene lavorata.
Nel caso di TSCW, ogni edizione ha le proprie peculiarità e temi principali, pertanto l’esercizio che abbiamo voluto fare è stato quello di mettere a confronto le edizioni 2019 e 2018 sulla base dei modelli sviluppati rispettivamente un paio di settimane e un anno fa.

Questa analisi risulta interessante per capire come i temi trattati durante le due edizioni siano effettivamente cambiati. Se nel 2018 tra gli argomenti spiccavano Informazione e Cultura, nel 2019 vediamo l’avanzare di Arte e Cultura e di Pubblica Amministrazione.

Capitolo 3. La portata principale.
Chiaramente non ci siamo fermati qui, ma abbiamo voluto andare a fondo. Per capire le impressioni e la partecipazione dell’audience, abbiamo pensato di utilizzare il modello di analisi 2019 per avere un’idea della discussione sull’evento (per capirci, i famosi tweet contenenti l’hashtag ufficiale).

Al netto delle attività Twitter dell’account ufficiale, anche la partecipazione social dell’audience ha rispecchiato gli argomenti più trattati dal programma ufficiale.

Capitolo 4. La fame è tanta.
Per passare ad un livello ancora superiore, abbiamo fatto un’ulteriore magia: analizzando nel dettaglio il contenuto dei tweet dell’edizione 2019, che rappresentano sempre la fonte di informazioni più interessante, abbiamo evidenziato gli argomenti che sono stati trattati nella categoria in assoluto più rilevante secondo il modello di analisi 2019, ovvero Arte e Cultura.

Capitolo 5. Dulcis in fundo
L’ultima stregoneria ci vede impegnati nell’analisi della discussione relativa all’edizione 2019, per identificare in modo assoluto gli argomenti trattati e sensibili per l’evento.

Capitolo 6. Il voto.
L’analisi dei risultati è probabilmente la fase più critica, in cui è necessario dare una misura e un valore, sia esso positivo o negativo, al nostro lavoro.
In questo caso (per fortuna) è andato tutto bene e abbiamo rilevato davvero molti aspetti interessanti legati alla Trento Smart City Week 2019, che andremo a riassumere di seguito:

  1. La rilevanza dell’attività Twitter legata alla TSCW19 risulta più corposa durante la giornata di venerdì 20 settembre 2019, quando secondo il programma si è svolta la cerimonia inaugurale della rassegna;
  2. Isolando l’attività dell’account ufficiale @trentosmart riusciamo a confermare che anche il pubblico abbia dato prova di appassionarsi ed interessarsi maggiormente ai temi Arte e Cultura e Pubblica Amministrazione;
  3. Il confronto tra i temi principali delle edizioni 2018 e 2019 ha rivelato che rispettivamente nel 2018 Informazione e Cultura e nel 2019 Arte e Cultura e Pubblica Amministrazione hanno raggiunto in assoluto maggiore interesse ed attenzione;
  4. Nello specifico, gli argomenti più trattati per il tema Arte e Cultura sono Progettazione, Unione Europea, Diritti Digitali;
  5. Infine, gli argomenti più trattati durante l’edizione 2019 della TSCW sono stati SPID, Smart city, Sicurezza informatica.

Ma lasciatemi fare una confessione, prima non sono stata sincera fino in fondo. La fase di “voto”, oltre che la più temuta, è probabilmente anche la più bella. Quella in cui gli sforzi danno vita a risultati concreti, quella in cui possiamo renderci conto del valore che potenzialmente abbiamo la capacità di creare. E non attraverso ingredienti speciali o magie, ma attraverso le nostre esperienze, competenze e tecnologie che abbiamo creato e sviluppato nel tempo. Per noi motivo di grande orgoglio!

Sono sicura che dopo questo articolo vi sia venuta voglia di iniziare un progetto con noi 🙂 Anzi vi dirò di più, sono sicura che Tapoi abbia risvegliato la vostra curiosità. Perchè non provare a capire cosa può fare per voi proprio ora? Scopritelo giocando con la nostra demo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Non lasciarti sfuggire il prossimo, rimani aggiornato! Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la nostra newsletter!